Campane tibetane: 31 maggio

Campane tibetane: 31 maggio

In tutte le principali cosmogonie antiche il suono-vibrazione (chiamato di volta in volta “Om”, il “Verbo”, “Logos”, ecc.) viene ritenuto causa ed essenza ultima dell’universo. Pitagora riteneva che il suono creatore fosse un archetipo della forma, ossia l’informazione sottile che orienta e organizza la materia secondo principi di geometria sacra, come possono essere considerate quelli legati, tra gli altri, ai mandala e degli yantra.

Il bagno sonoro rappresenta un’immersione profonda nella dimensione del suono, qualcosa che non è facile da spiegare a parole ma che ci riporta in modo molto naturale verso la nostra essenza vibratoria.

I suoni delle campane tibetane, delicati ma potenti, agiscono infatti sia sul livello fisico (struttura ossea, muscoli, fluidi) che su quello più sottile, legato alle emozioni e all’energia vitale, sciogliendo le tensioni e riportando pace, armonia ed equilibrio all’interno del nostro sistema psicofisico.

Le loro oscillazioni sono in grado di sintonizzare la frequenza delle onde cerebrali emesse dal cervello al livello alfa (dagli 8 ai 13,9 Hz), tipiche della veglia ad occhi chiusi e degli stati meditativi.

Quando: 31 maggio 2017

Orario: 21.00 – 22.30

Dove: Dribselling, Via Sibari, 15/A – Milano

Contatti: blu@dzogchenmilano.it

La serata è ad Offerta Libera e il ricavato sarà devoluto a Dzamlingar

Giovanni Del Cadel-casale-nada-yoga-suono-infinito-volto-2-2184x1456sale

Autore e musicista, ha pubblicato alcuni lavori discografici e collaborato con vari artisti italiani. Ha compiuto un percorso di studio all’interno delle tradizioni filosofiche orientali e per alcuni anni ha ricoperto il ruolo di direttore del Centro di Studi Buddhisti “Cenresig” di Bologna. Negli ultimi anni ha intrapreso una ricerca personale sulle connessioni tra suono, meditazione e benessere psicofisico.

Ha ottenuto il diploma in discipline Nāda Yoga (in accordo al metodo trasmesso da Vemu Mukunda) con Riccardo Misto ed è abilitato alla trasmissione delle relative tecniche nonché al rilevamento della tonica personale. Ha completato il percorso di formazione in “massaggio sonoro con le campane tibetane” secondo il metodo di Mauro Pedone e sta svolgendo quello con Albert Rabenstein.

Ha recentemente dato vita al progetto “Suono Infinito” (www.suonoinfinito.it), attraverso il quale promuove le sue iniziative nel campo delle pratiche sonore e vibrazionali.

info@suonoinfinito.it
www.suonoinfinito.it